Costruzione piscina interrata o semi-interrata

Pulizia stagionale fossi
Pulizia stagionale fossi e cigli stradali
10 Luglio 2020
trasporto e smaltimento calcinacci a Roma
Ritiro, trasporto e smaltimento calcinacci a Roma e nel Lazio
14 Luglio 2020
Chi di noi non ha mai sognato la creazione di una piscina in giardino?
Quando decidiamo di dedicarci alla realizzazione di una piscina, dobbiamo scegliere innanzitutto il tipo di piscina da installare.
Possiamo scegliere tra una piscina interrata ed una piscina semi- interrata, che risultano essere le scelte migliori e più diffuse in questo campo.

COME SCEGLIERE LA PISCINA ADATTA LE VOSTRE ESIGENZE

Occorre innanzitutto fare un’analisi preventiva del terreno su cui si andrà a costruire la piscina.
I modelli interrati sono quelli più sicuri e inoltre vanno ad offrire un ottimo rapporto qualità prezzo a causa della loro longevità e della robustezza iei materiali impiegati per la costruzione.

Se si sceglie una piscina in cemento armato, si va a compiere una scelta mirata, in quanto stabile in presenza di falde acquifere sottostanti, mentre se si opta per le piscine a skimmer, si può beneficiare di un grande risparmio, e si ha la garanzia di avvalersi di un sistema depurativo e di aspirazione molto efficiente.

LA PISCINA INTERRATA

Per procedere alla realizzazione di questa tipologia di piscina, bisogna effettuare degli scavi, definiti per l’appunto scavi di sbancamento.
Per poterli eseguire servono delle autorizzazioni particolari perché bisogna assicurarsi di conoscere tutta la zona nel dettaglio altrimenti si potrebbero arrecare dei danni alle strutture sottostanti.

Bisogna prestare attenzione anche alla planimetria della casa, che dopo i lavori per la piscina potrebbe andare incontro a delle modifiche.
Dopo aver ottenuto i vari permessi richiesti, si può procedere all’intervento.
La piscina interrata non prevede la possibilità di modifiche una volta iniziati i lavori, quindi risulta utile affidarsi a delle imprese professionali che non vadano ad arrecare danni al progetto.

Se si ricorre all’utilizzo del pannello d’acciaio per la struttura di questa piscina, si ha un importante vantaggio nel rapporto qualità-prezzo.
All’interno di una piscina a pannello, si possono realizzare delle scale di accesso e delle aree dedicate al relax, che vedranno un rivestimento realizzato in pvc armato e termosaldato.

LE FONDAMENTA DELLA VASCA INTERRATA

Oltre allo sbancamento e al livellamento del terreno, vanno effettuati i collegamenti elettrici ed idrici, attraverso l’installazione di filtri e passando per l’attacco fognario.
Questi cavi dovranno essere resi impermeabili e soprattutto dovranno essere sicuri per evitare future perdite che potrebbero comportare diversi danni alle fondamenta delle costruzioni adiacenti.
Non trascurare l’importanza del cosiddetto “movimento terra”, che mira a preservare l’ambiente circostante e si occupa dello smaltimento della terra e dei materiali rimossi dalla zona in cui si è svolto il lavoro.

IL DESIGN

Per completare il lavoro, bisogna attuare delle rifiniture e concentrarsi sul design che permetterà di andare a scegliere forme, colori e dettagli da realizzare.
Questo tipo di piscina lascia molta libertà di scelta, in quanto la richiesta personale può essere classica oppure essere impreziosita con dettagli particolari.

LA PISCINA SEMI-INTERRATA

Questa piscina è la soluzione ideale per tutte le esigenze.
Questo tipo di piscina, è una piscina in parte interrata e in parte fuori terra e ciò la rende adatta ad installazioni su terreni posti in pendenza, dove le altre piscine non troverebbero facile disposizione.
Anche in questo caso le forme e le dimensioni sono variabili, e ne esistono di vari tipi e modelli.
I materiali più utilizzati per la realizzazione di queste piscine sono il legno, l’acciaio, il cemento ed il poliestere ma sono disponibili anche prefabbricate.

LA STRUTTURA DELLA PISCINA SEMI-INTERRATA

Questa tipologia di piscina non prevede il ricorso agli scavi e nemmeno la presenza di autorizzazioni nella maggior parte dei casi.
Possono essere installate con o senza base di cemento.
La struttura può variare, ed essere interrata parzialmente su tutti i lati, avere uno o più lati interrati con gli altri a vista, oppure disporre di una pedana che agisce come base di costruzione.
Questa tipo di piscina permette una pulizia più efficace e veloce della stessa.

QUANDO SCEGLIERE UNA PISCINA SEMI-INTERRATA

Prima di procedere con l’installazione della piscina, bisogna valutare il giardino, o lo spazio dove essa andrà a svilupparsi.
È utile ricorrere a questa scelta in caso di costruzione su colline e pendenze, ed è indicata anche per i terreni rocciosi o difficili da scavare, in quanto non richiede scavi profondi.
Bisogna valutare attentamente le infrastrutture cittadine come cavi e tubi sotterranei, che potrebbero incidere sulla profondità della piscina da realizzare.
Si può godere, inoltre, della possibilità di ricorrere ad un design a più strati o multi livello, che vede la presenza di aree rialzate o di varie sedute intorno alla piscina.

A CHI RIVOLGERSI PER IL PROGETTO

Bisogna sempre rivolgersi ad esperti del settore in quanto non improvvisano ed operano in totale sicurezza, anche se il loro tariffario potrebbe essere più alto.

WhatsApp Chat
Invia

Contattaci