Edilizia sportiva – campo padbol e regole del gioco

Pavimentazioni stradali, messa in opera
19 Maggio 2021
Tra gli sport che oggi giorno stanno prendendo sempre più piede, si deve citare senz’altro il padbol.
Che si tratti di un privato che desidera costruire un campo ad uso personale o che si tratti di un centro sportivo che voglia offrire ai suoi iscritti questa nuova disciplina, affidarsi a una ditta specializzata e certificata è il passo necessario per avere qualità e sicurezza. La semplice costruzione di un campo da padbol richiede infatti competenze e rispetto delle norme edili vigenti.

Costruzione del campo da padbol: affidarsi ai professionisti

Chi desidera cimentarsi con questa disciplina che è stata già ribattezzata lo sport del 2021, può rivolgersi a società specializzate come la nostra, che possano soddisfare la richiesta di realizzare un campo da padbol.
Il preventivo per un campo da padbol dovrà comprendere alcune voci essenziali, che va dall’analisi del terreno su cui sarà edificata l’area fino allo smaltimento dei materiali di scarto ai sensi di legge. Ecco perché la costruzione di questa struttura va sempre affidata a una ditta pratica ed in grado di fornire un preventivo dettagliato.
È utile sapere che l’investimento in tal senso è contenuto, ma permette di incrementare le entrate di qualunque circolo sportivo in poco tempo.

Cosa serve per un campo da padbol

Per l’edificazione di un campo da padbol, sport nato dalla fusione tra il padel e il calcio, serve un’area di medie dimensioni che sia però in piano.
L’area di gioco dovrà misurare 6 metri per 10, e dovrà prevedere una rete che divida questo rettangolo a metà nel centro.
La scelta del materiale di copertura dipende dalle esigenze del cliente, potendo essere sia in pvc sia in erba sintetica.
L’aspetto positivo è che la messa in funzione del campo è immediata una volta terminata la costruzione.
A completare il grande vantaggio di scegliere un campo da padbol contribuisce la manutenzione, che prevede solo la buona tenuta di campo, rete e pareti.
Infine, il fatto che il campo possa essere costruito sia indoor che outdoor rende questo sport praticabile tutto l’anno.

Come si gioca a padbol: le regole di battuta

La prima cosa da specificare è che il padbol è uno sport di squadra. Va sempre considerato poi che mutua le sue regole dagli sport che ne hanno ispirato l’invenzione.
Pertanto il sistema del punteggio deriva dal tennis, e la vittoria della squadra si determina al meglio dei 3 set.
Si comincia con la battuta, cioè con il servizio, e la regola da rispettare prevede che chi è di battuta non oltrepassi con i piedi la linea di servizio. Inoltre, la palla deve prima toccare terra, ma mai oltre l’altezza dei fianchi. Solo a quel punto il battitore potrà inviare la palla nell’area avversaria.
Qualora il battitore dovesse sbagliare il primo colpo, potrà provare con il secondo, ma se commette ancora fallo, il punto andrà automaticamente all’altra squadra.

Le regole del match di padbol

Il gioco del padbol è molto semplice da apprendere, e proprio per questo sta davvero conquistando tutti.
Chi desidera sapere dove giocare a padbol ha una motivazione importante, e cioè il fatto che sono pochi ancora i centri attrezzati. Ecco perché è un ottimo investimento l’installazione di quest’area nel proprio centro sportivo.
Continuando con la descrizione di che cos’è il padbol e quali sono le sue regole, una volta effettuata la battuta può cominciare il match vero e proprio.
La palla resta in gioco da un’area all’altra fino a che una delle due squadre non segna il punto.
L’unico motivo che può interrompere la sequenza di gioco prima del punto è il fallo, che può essere ad esempio di mano.
Viceversa, la palla può essere toccata anche con altre parti del corpo (tranne le braccia), ma sostanzialmente va colpita con i piedi.
Va sempre ricordato che lo sport mutua le sue regole sia dal calcio che dal tennis, e quindi in tal senso la palla sarà liscia e di grandezza di poco inferiore a quella che si usa nel calcio.
La squadra che riceva la palla di battuta dovrà rimandarla all’avversario, e per farlo avrà a disposizione non più di 3 colpi.
Un piccolo trucco consiste nello sfruttare le pareti laterali del campo per far rimbalzare la palla sia per passarla da un giocatore all’altro sia per mandarla nel campo opposto.

Qualche informazione utile sul padbol

Come ogni sport, naturalmente anche il padbol prevede delle regole precise che devono essere rispettate.
Ad esempio il numero dei giocatori, che possono essere al massimo 4 per due squadre.
Come nel tennis, i set da giocare sono 3, e si vince al meglio di questi.
Inoltre i punti sono di 15 in 15, e si conteggiano pertanto in 15-30-45 (più l’ultimo per vincere il gioco).
Altra particolarità è quella della zona rossa.
Quando un giocatore effettua una battuta, se questa è regolare, l’avversario che riceva il colpo non può semplicemente colpire la palla al volo, ma deve prima farle toccare terra. L’eccezione a questa regola è rappresentata dalla zona rossa, in cui il colpo al volo è invece permesso.
Da cosa si identifica questa zona? Si tratta dello spazio di un metro che si trova davanti alla rete che divide i due campi.

Se desideri costruire un campo padbol, nel tuo centro sportivo, non esitare a compilare il nostro modulo richiesta preventivo, riceverai una risposta in brevissimo tempo.

WhatsApp Chat
Invia

Contattaci